Emme Team
imageedit_110_8999363507.png

CHI E' EMME TEAM

 

EMME è specializzato nell'aiutare i proprietari del Diritto d'Autore a proteggere le loro opere e proprietà artistiche contro la PIRATERIA, nel monitoraggio della propria reputazione in rete con un servizio di WEB REPUTATIONnel fornire assistenza investigativa e legale alle VITTIME DEL WEB, nella lotta contro REVENGE PORN e PEDO-PORNOGRAFIA.

EMME è un trade mark statunitense sotto il quale studi legali e professioniali negli Stati Uniti d'America e in Europa, lavorano insieme per dare assistenza a tutti coloro che hanno bisogno di risultati immediati nell'ambito informatico e internet, un team che grazie alle leggi statunitensi è in grado di aiutare chiunque, specialmente chi non può permettersi di pagare esorbitanti spese legali.

 

EMME non è una società italiana, è un marchio creato per aiutare chi ha bisogno.

Grazie a software e metodi di ricerca avanzati, il team è  in grado di individuare le violazioni in rete, bloccando siti internet illegali e perseguire legalmente i colpevoli, proteggendo i suoi Clienti dalla Violazione del Diritto d'Autore, Distribuzione non autorizzata di Materiale e Revenge Porn. EMME è un metodo gestito da C.N. Attorney in Law negli Stati Uniti d'America.

imageedit_5_4724559345.png

PIRATERAIA - COMPILA IL MODULO

E PARTECIPA ALLA CAUSA PER IL RISARCIMENTO

CLICCA E SCOPRI COME

REVENGE PORN

COMPILA IL MODULO

E RICEVI ASSISTENZA GRATUITA PER BLOCCARE LA DIFFUSIONE DEI TUOI VIDEO

HELP-removebg-preview.png
shutterstock_satellite_over_asia.jpg

 

MARIO BIONDO - LE CERTIFICAZIONI SUI TABULATI INTERNET DI MARIO BIONDO SARANNO CONSEGNATE DALLE AUTORITÀ STATUNITENSI ENTRO IL 21 OTTOBRE – NEL FRATTEMPO IN SENATO SONO STATE PRESENTATE LE PROVE DI EMME TEAM SUL CASO DURANTE L’INTERPELLANZA DEL 22 SETTEMBRE.

È una giornata importante per il caso Mario Biondo. Come confermato dagli organi di stampa, il 21 Ottobre verranno consegnate le certificazioni sui tabulati telefonici ottenuti durante l’investigazione da parte di Emme Team, sui dispositivi e profili social network appartenuti a Mario, dai qualli è stato possibile individuare due smartphone connessi ai suoi account e presenti all’interno dell’appartamento il 30 Maggio 2013. Questo in aggiunta ai backup dei profili social effettuati all’epoca dalla Procura, ma in seguito del tutto ignorati perchè indicati come “vuoti” dal consulente che avevano nominato. Dati che invece Emme Team ha ottenuto e verificato, dimostrando che invece quei collegamenti e quei due smartphone erano già presenti nelle prove, subito dopo la morte di Mario.

Situazioni e tecniche investigative che accomunano due casi tra loro molto simili, ovvero quelli di Mario Biondo e Sara Scimmi, il cui profilo Facebook fu trasformato in commemorativo da ignoti, poco dopo il decesso, nel tentativo di cancellare ogni dato al suo interno. Ma come è ben spiegato dalla redazione di GoNews, vi è un sistema per scoprire chi ne è stato il responsabile, grazie alle leggi federali negli Stati Uniti.

Nel frattempo, in Senato si è tenuta un'interpellanza dove sono state esposte le conslusioni di Emme Team dal Sen. Elio Lannutti (Italia dei Valori), la Sen. Luisa Agrisani (L'Alternativa c'è), il Sen. Fabio Di Micco (Movimento 5 Stelle) e la Sen. Rosa Silvana Abate (Gruppo Misto), i quali hanno chiesto al Ministero degli Esteri di intervenire sul caso Mario Biondo. Il Sottosegretario di Stato per gli Affari Esteri, Benedetto Della Vedova, ha confermato che il Ministero darà assistenza ai familiari sulla vicenda. Emme Team ringrazia i Senatori ed il Sottosegretario e terrà informato il Governo, che si sta sempre di più interessando al nostro lavoro per aiutare le famiglie delle vittime. Questo a dimostrazione che Giustizia e Verità non hanno un colore poltico, ma solo la necessità di essere raggiunti.

 

 

 

 

 

Qui di seguito tutti i dettagli:

Da GoNews di Ieri:

La conferma delle nuove prove sul caso di Mario Biondo, arriva pochi giorni dopo quella del caso Sara Scimmi, dove grazie ai video di sorveglianza di quella notte ed un lavoro di pulizia del segnale video, insieme ai rilevamenti sul luogo, hanno permesso dopo quattro anni di identificare il modello del veicolo coinvolto nella morte della diciannovenne, il 9 Settembre 2017. Come già affermato, il team di legali italo-americani Emme Team sta lavorando sullo smartphone della giovane di Castelfiorentino. Sarà finalmente possibile identificare chi modificò all’insaputa della famiglia il profilo Facebook di Sara Scimmi in commemorativo, recuperando informazioni importanti per scoprire cosa accadde realmente quella notte. Il profilo Facebook commemorativo viene attivato solitamente dai familiari dopo la scomparsa di una persona, così che chi vuole porgere il proprio cordoglio può farlo. Ma a quanto pare questa modifica è avvenuta all'insaputa dei familiari. Il pool di legali grazie a determinate leggi federali e precedenti verdetti, permette a chiunque ne abbia necessità di chiedere a un Giudice americano l’autorizzazione per ottenere i movimenti internet di un account che ha commesso un determinato crimine, dal furto d’identità, all’uso non autorizzato di immagini, o dei profili dei propri congiunti, inspiegabilmente chiusi, alterati o addirittura trasformati in commemorativi, senza autorizzazione da parte della famiglia. Con conseguente perdita di prove fondamentali sul caso. La stessa procedura è stata attivata per il caso di Mario Biondo, cameraman palermitano trovato morto a Madrid. Si arrivò cosi a scoprire che altri due dispositivi esterni erano collegati ai social della vittima e che erano presenti nell’appartemento e nelle vicinanze, la notte che il ragazzo fu trovato senza vita.

INSIEME ALLE FAMIGLIE DELLE VITTIME PER OTTENERE GIUSTIZIA

Emme Team
Emme Team
Emme Team

 

IL MESSAGGERO - 1 SETTEMBRE 2021

IL CASO GIULIA DI SABATINO - SEI ANNI DI MISTERO. IL GIALLO DEI SELFIE CANCELLATI.

IL CASO GIUGLIA DI SABATINO

 

Sono passati sei anni dalla morte della 19enne di Tortoreto Giulia Di Sabatino, che proprio oggi avrebbe compiuto 25 anni, ma attorno a quel tragico evento ancora aleggino troppe bugie e segreti che i genitori vogliono con forza conoscere per arrivare definitivamente alla verità. Perché per mamma Meri e papà Luciano quella notte tra il 31 agosto e il primo settembre del 2015 Giulia non ha scavalcato la rete del cavalcavia dell’A14, in provincia di Teramo, per poi lanciarsi nel vuoto, ma così come starebbe emergendo dalle anticipazioni già prodotte dalla EMME TEAM al legale della famiglia, l’avvocato Antonio Di Gaspare, qualcuno l’avrebbe prima uccisa e sezionata e poi portata lì, sul posto per simulare un suicidio.

I CONSULENTI ITALOAMERICANI - I consulenti italoamericani da mesi, ormai, si sta occupando su incarico dei genitori di Giulia di trovare le prove che possano confermare la tesi dell’omicidio, quella da loro sempre sostenuta. Al momento è stato rimesso un dossier di 80 pagine che contiene le prime anticipazioni su quella che sarà una corposa relazione finale che dovrà servire al legale per presentare una nuova istanza di riapertura delle indagini. «I consulenti sono già riusciti a tirare fuori più di 500 vocali, 300 messaggi e 3mila foto», spiega Adele Di Rocco del Coordinamento Codice Rosso, da sempre accanto ai genitori di Giulia in questa battaglia per la verità. Tra queste foto ci sono anche i due selfie che Giulia si è scattata proprio la sera di quel maledetto 31 agosto 2015 alle 19.30 poco prima di uscire di casa per andare al lavoro. Sono due foto che solo i tecnici della EmmeTeam, a quanto pare, hanno recuperato a distanza di tutti questi anni perché misteriosamente cancellate così come molte altre dal suo cellulare. Ma da chi? Ed è proprio questa la domanda alla quale si sta continuando a lavorare. Subito dopo la morte dell’allora 19enne, infatti, c’è un dato certo: qualcuno ha cancellato i suoi file e addirittura alcune suoi password.

Copyright © 2021 Il Messaggero - Linkhttps://www.ilmessaggero.it/abruzzo/tortoreto_giulia_di_sabatino_morta_ponte_a14_selfie_cancellati-6168937.html

TG5 - 1 SETTEMBRE 2021

IL CASO GIULIA DI SABATINO - SEI ANNI DI MISTERO. IL GIALLO DEI SELFIE CANCELLATI

 

Copyright © 2021 - RTI S.p.A. Business Digital

Link: https://www.mediasetplay.mediaset.it/video/tg5/edizione-ore-2000-dell1-settembre_F310638601097501

IL MATTINO - 26 AGOSTO 2021

IL CASO TIZIANA CANTONE - TIZIANA STANGOLATA, IL SUICIDIO UNA FALSA

Emme Team
Il mattino logo.png
LOGOTG5-min-1 (1).jpg

STUDIO APERTO / TGCOM - 26 AGOSTO 2021

IL CASO TIZIANA CANTONE - TIZIANA STANGOLATA, IL SUICIDIO UNA FALSA

REVENGE PORN

FERMA ORA L'INCUBO - SERVIZIO GRATUITO

f_logo_RGB-Hex-Blue_512.png
tg24 logo.png
Emme Team

SKYTG 24 - 24 MAGGIO 2021

IL CASO TIZIANA CANTONE  E' UFFICIALMENTE APERTO

Grazie alla gestione del metodo creato dall'Emme Team, che opera negli Stati Uniti d'America, ora anche in Italia è possibile

fermare qualsiasi tipo di distribuzione illecita di materiale online, permettendo a tutte le vittime del web di sconfiggere l'incubo che ogni giorno li affligge, individuando i responsabili e raccogliendo le prove per denunciare i criminali alla Giustizia.

Inviateci il link del video illegalmente diffuso, compilando il modulo, selezionando l'opzione Revenge Porn e il nostro team Vi risponderà velocemente, lavorando per risolvere il Vostro problema.

Importante: Il servizio contro il Revenge Porn è fornito dagli Stati Uniti d'America e consentito solo agli utenti che hanno compiuto almeno 16 anni. Per voi che non avete ancora raggiunto l'età minima, Vi invitiamo a parlarne subito con i Vostri genitori. Andate da loro e senza timore raccontate il Vostro disagio, cosi' che possano compilare il modulo per Voi. 

Per poter usufruire dei servizi di Web Reputation e/o Violazione del Copyright, l'età minima richiesta è di 18 anni.

arrow&v

GRAZIE PER L'INVIO - A PRESTO

 

Vi informiamo inoltre che l'indicazione di un falso link, non corrispondente alla persona che invia la richiesta, è un reato negli Stati Uniti d'America e per tanto le false richieste non saranno prese in considerazione e segnalate alle autorità.

 

Rispettate le Vittime del Web non tenendo occupato il nostro team con false richieste.

Siamo volontari che investono il loro tempo nel cercare di aiutare il prossimo, con solo in cambio la soddisfazione di aver dato una mano. 

Emme Team

 

 

 

 

 

EMME TEAM APRE IL SERVIZIO PER AIUTARE GRATUITAMENTE LE VITTIME DI TELEGRAM

Accedendo al loro portale potrete fare richiesta per rimuovere il materiale pubblicato senza il vostro consenso. È sufficiente compilare il modulo indicando su “seleziona servizio”, l’opzione “Telegram” e il team si occuperà gratuitamente di richiedere i blocchi dovunque il vostro video compaia e cercheranno di identificare i responsabili della diffusione. È importante che le richieste siano inviate dalle vittime o da un loro familiare se hanno un’età inferiore ai 16 anni. Non mandate richieste false o attraverso identità fittizie perché altrimenti la richiesta non andrà a buon fine e avrete sottratto tempo prezioso ai volontari di Emme Team.

 

 

 

Da quel momento i riceventi hanno 15 giorni di tempo per interrompere la violazione o diventano a loro volta responsabili del crimine. Grazie poi al sistema legale presso le Corti Federali Statunitensi, è inoltre possibile arrivare a conoscere l'identita' del proprietario del sito, della persona abbonata al sito pirata, di chi ha caricato il video e molte altre informazioni, che permettono finalmente l'individuazione di chi ha commesso il crimine, in tempi brevissimi. Oltre alla possibilita' di chiedere e ottenere i danni da parte di quelle compagnie che hanno permesso il crimine. Ricordiamo che il servizio gratuito é composto dalla verifica della violazione indicata, la richiesta di blocco e la certificazione del reato tramite Take Down(s) Service statunitense, controllo del blocco e feedback con aggiornamento.

 

 

Il servizio di blocco contro il Revenge Porn è del tutto gratuito e per questo Vi preghiamo di avere pazienza per l'eventuale attesa a causa dell'elevato numero di richieste. Tutti gli altri servizi sono a pagamento.

teleg.png

COME FUNZIONA IL METODO EMME

 

Il team opera sotto la legislazione statunitense che tutela le proprieta' intellettuali digitali (D.M.C.A. - Digital Millennium Copyright Act) e le leggi statunitensi vigenti in materia di distribuzione illegale di materiale personale e Revenge Porn, inviando ai gestori dei siti internet e dei server, da dove le persone possono scaricare i filmati illegali, le richieste di blocco.

IL CASO TIZIANA CANTONE A PORTA A PORTA                                  1 GIUGNO 2021

Copyright © 2021 - RAI RAdiotelevisione Italiana Spa                                                                                                          

Link: https://www.raiplay.it/video/2021/05/Porta-a-Porta-9f3c7848-f6a7-4da5-aa08-2f4473b51c19.html

IL CASO MARIO BIONDO & EMME TEAM - STORIE ITALIANE                     23 APRILE 2021

PwZu-_7x_400x400.jpg

Copyright © 2021 - RAI RAdiotelevisione Italiana Spa                                                                                                          

Link: https://www.youtube.com/watch?v=ulzeNe23RY0 

IL CASO MARIO BIONDO & EMME TEAM - STORIE ITALIANE                      7 APRILE 2021

PwZu-_7x_400x400.jpg

Copyright © 2021 - RAI RAdiotelevisione Italiana Spa                                                                                                          

Link: https://www.raiplay.it/video/2020/09/Storie-italiane-e381cb55-9577-4155-90bf-0e8c356884f5.html

Emme Team

IL CASO MARIO BIONDO & EMME TEAM - TG5                                        10 APRILE 2021

LOGOTG5-min-1 (1).jpg
i_fatti_vostri_2017_126ea3.webp

BOBBY SOLO & EMME TEAM - I FATTI VOSTRI

Copyright © 2021 - RAI RAdiotelevisione Italiana Spa                                                                                                          

Link: https://www.raiplay.it/video/2020/09/Storie-italiane-e381cb55-9577-4155-90bf-0e8c356884f5.html

tg24 logo.png

BOBBY SOLO & EMME TEAM - SKYTG24

Copyright © 2021 -  Sky international AG

Sky Italia - P.IVA 04619241005

Linkhttps://video.sky.it/news/cronaca/tiziana-cantone-team-offre-blocco-gratuito-revenge-porn/v575659.vid

LOGOTG5-min-1 (1).jpg

BOBBY SOLO & EMME TEAM - TG 5

EMME TEAM INTITOLA IL SUO METODO A TIZIANA CANTONE

Revenge porn, centinaia di casi risolti con il «Metodo Cantone»: come funziona.

 

Il «Metodo Cantone», il sistema di identificazione che ha permesso di scoprire e denunciare oltre cento presunti responsabili della diffusione dei video privati di Tiziana Cantone - la 31enne suicidatasi il 13 settembre 2016 - diventa uno degli strumenti principali adottati da alcune Polizia giudiziarie italiane per scoprire le false identità in rete e risolvere casi di «revenge porn»; si tratta esclusivamente di casi emersi sui social che hanno sede negli Usa, i più diffusi, da Facebook a Instagram, da Twitter a Telegram, compagnia da poco passata sotto la giurisdizione del Governo Federale americano. Dopo mesi di «sperimentazione», il metodo è ora ufficialmente usato da Carabinieri e Polizia Postale, che si sono rivolti, per indagini in corso a Venezia, Roma, Cagliari e Milano, agli esperti di Emme Team, il gruppo di studi legali americani ed europei (con sede a Chicago, Los Angeles e in Michigan), che aiuta le vittime di «revenge porn», e che ha ideato il metodo intitolandolo a Tiziana Cantone, vista come simbolo di speranza per tutte le vittime del web. Un metodo diventato ormai un precedente con valore di legge grazie ad una sentenza emessa dal giudice federale del West Michigan, che ha ordinato ai colossi del web di fornire le informazioni necessarie per identificare i responsabili della diffusione di video o immagini private. E così che si è arrivati alla denuncia nei mesi scorsi, alla Procura di Napoli, dei 103 presunti responsabili della diffusione dei video privati di Tiziana Cantone, o a quella di una donna che a Napoli ha rubato l'identità di una minorenne per creare un falso account.

 

Il metodo si basa sull'obbligo giuridico che ogni compagnia ha, negli Stati Uniti, di immagazzinare, senza poterli utilizzare, i dati di chi apre un account sulle proprie pagine, come il numero di cellulare, l'email usata come riferimento e in contemporanea la geo-localizzazione del dispositivo, la marca di quest'ultimo e di conseguenza l'intero traffico internet generato; alla vittima di «revenge porn», basta quindi compilare un modulo sul sito di Emme-Team, e richiedere gratuitamente il blocco dell'immagine. Se è vero infatti che i colossi del web non sono per legge responsabili di ciò che gli utenti postano miliardi di volte ogni giorno sui loro server, lo sono però quando viene violato il diritto d'autore di un testo, di un video, di una foto, o quando se ne faccia un uso improprio, e quando vengano informati tramite questo metodo. 

Copyright © 2020 - ANSA

Copyright © 2020- IL MATTINO Caltagirone Editore

Linkhttps://www.ilmattino.it/napoli/cronaca/tiziana_cantone_revenge_porn_indagini-5671357.html

EMME TEAM E IL CASO CANTONE A STORIE ITALIANE

Il Caso Tiziana Cantone ricostruito dalla redazione di Storie Italiane su RAI1, mostra il lavoro svolto da EMME TEAM per dare giustizia alle vittime.

21

Copyright © 2021 -  Sky international AG

Sky Italia - P.IVA 04619241005

Linkhttps://video.sky.it/news/cronaca/tiziana-cantone-team-offre-blocco-gratuito-revenge-porn/v575659.vid

PwZu-_7x_400x400.jpg

Copyright © 2021 - RAI RAdiotelevisione Italiana Spa                                                                                                          

Link: https://www.raiplay.it/video/2020/09/Storie-italiane-e381cb55-9577-4155-90bf-0e8c356884f5.html

tg24 logo.png

LE IENE

 

Veronica Ruggeri torna a parlarci della famiglia (mamma, figlia di 15 anni e fidanzato di 17), che pubblicava dirette hot sui social. E si mette sulle tracce di un utente che voleva acquistare uno dei video per 1.500 euro.

Le-Iene-Logo.png

Copyright © 2020 RTI S.p.A. Business Digital - P.Iva 0397688100 Sky Italia - P.IVA 04619241005                                                                                                           Puntata del 3 Novembre 2020

 

Link: Diretta hot online in famiglia con minorenni. Ecco come cancellare immagini hard | VIDEO - Le Iene (mediaset.it)

Maria Teresa Giglio e l'Avv. Salvatore Pettirossi intervistati da Eleonora Daniele a "Storie Italiane", raccontano il Metodo Emme, come e' stato possibile scoprire nuovi elementi sul Caso Tiziana Cantone e come finalmente si possono identificare stalkers, haters e falsi profili sui Social Network.

PwZu-_7x_400x400.jpg

DIRETTA HOT IN FAMIGLIA CON MINORENNI: ECCO COME CANCELLARE LE IMMAGINI HARD

 

Qualche mese fa vi abbiamo raccontato la storia di una famiglia in cui la mamma, la figlia di 15 anni e il suo fidanzato 17enne facevano video hot in diretta sui social. Quando Veronica Ruggeri era andata a incontrare la mamma, aveva trovato una donna che aveva perso il controllo della sua famiglia e che, pur di non deludere la figlia, non era stata in grado di dirle di no quando alla 15enne era venuta l’idea di spogliarsi sul social network......

 

Veronica Ruggeri ci racconta come l’azienda Emme Team sia riuscita a far sparire i video di questa famiglia anche dai gruppi Telegram in cui erano stati condivisi e come sia possibile richiedere la cancellazione di questo genere di video.

Mamma, figlia e fidanzato hanno smesso di andare online dopo il nostro incontro. Noi auguriamo loro un futuro in cui questa brutta storia sia solo un lontano ricordo.

Copyright © 2020- RAI RAdiotelevisione Italiana Spa                                                                                                          

Link: https://www.raiplay.it/video/2020/09/Storie-italiane-e381cb55-9577-4155-90bf-0e8c356884f5.html

Emme Team
Emme Team
imageedit_89_3423501319.png

Copyright © 2020 -Ciao people Srl - Fanpage.it - P.IVA 00416700615 - Linkhttps://tech.fanpage.it/da-oggi-difendersi-contro-gli-hater-online-e-piu-facile-e-veloce-la-sentenza-che-cambia-tutto/

ALCUNI DEI CASI PIU' CONOSCIUTI DI EMME TEAM:

Decifrate le parole di Marco Vannini presenti nelle registrazioni al 118 effettuate la notte del 5 maggio del 2015.

Emme Team, il gruppo di esperti, legali e consulenti statunitensi e italiani, che lottano contro il Revenge Porn e i reati online, offrendo servizi gratuiti alla vittime del web, ha chiamato un collaboratore d’eccezione, l’esperto del suono Lee Orloff, il sound mixer nominato per ben 7 volte agli Oscar e vincitore della statuetta per il film Terminator 2.

 

Orloff ed Emme Team hanno messo a disposizione le migliori tecnologie e l’esperienza del team che in 30 anni si è occupato della produzione del suono dei film di James Cameron e Michael Mann, oltre che di tutti i film della Marvel e DC Comis, da Avenger a Iron Man fino all’ultimo Suicide Squad, in uscita il prossimo anno, oltre che della serie televisiva Westworld.

 

Il file audio è stato ripulito e le frequenze audio sono state separate, permettendo finalmente un più chiaro ascolto che ha portato non solo a comprendere cosa Marco stava dicendo, ma anche a capire in quale ambiente della casa si trovava durante la chiamata al 118 e chi fosse realmente con lui. La consulenza tecnica è stata depositata dall’Avv. Celestino Gnazi e ora Emme Team e uno dei loro legali italiani, l’Avv. Salvatore Pettirossi, hanno messo a disposizione un team tecnico che si occuperà di portare in aula la strumentazione audio adeguata per l’ascolto della registrazione.

Quarto-Grado-1280x720.png

 

 

 

EMME TEAM e IL CASO MARCO VANNINI

1200px-Rete_4_2018.svg.png

FINALMENTE SCOPERTE LE PAROLE DI MARCO VANNINI CONTENUTE NELLE REGISTRAZIONI DELLA CHIAMATA AL 118.

Quarto Grado - Puntata 26 Giugno 2020

Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Business Digital - P.Iva 0397688100 Sky Italia - P.IVA 04619241005

Linkhttps://www.mediasetplay.mediaset.it/video/quartogrado/puntata-del-26-giugno_F310475401000401

1200px-Rete_4_2018.svg.png

 

Alcune testimonianze di come é possibile fermare il Revenge Porn e la Pirateria Multimediale:

EMME TEAM APRE IL SERVIZIO PER AIUTARE GRATUITAMENTE LE VITTIME DI TELEGRAM

Le Iene Website 11 Aprile 2020

Accedendo al loro portale potrete fare richiesta per rimuovere il materiale pubblicato senza il vostro consenso. È sufficiente compilare il modulo indicando su “seleziona servizio”, l’opzione “telegram” e il team si occuperà gratuitamente di richiedere i blocchi dovunque il vostro video compaia e cercheranno di identificare i responsabili della diffusione. È importante che le richieste siano inviate dalle vittime o da un loro familiare se hanno un’età inferiore ai 16 anni. Non mandate richieste false o attraverso identità fittizie perché altrimenti la richiesta non andrà a buon fine e avrete sottratto tempo prezioso ai volontari di Emme Team.

In un mese abbiamoo risolto con successo oltre 300 casi, facendo sparire per sempre da tantissimi siti internet oltre 8.000 video di revenge porn.

 

 

 

 

Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Business Digital - P.Iva 0397688100 Sky Italia - P.IVA 04619241005

Linkhttps://www.iene.mediaset.it/2020/news/revenge-porn-chat-telegram-minorenni_757258.shtml?fbclid=IwAR0Uv30VKNkvFcP7iSEG57pqV80tQH4IDpFtxbSz-T2RoPzyXbKX7vXDJOE

Emme Team
Le-Iene-Logo.png
Le-Iene-Logo.png
Le-Iene-Logo.png

 

 

 

 

 

LE IENE & EMME TEAM

AL LAVORO DURANTE L'EMERGENZA CORONAVIRUS PER DIFENDERE LE VITTIME DEL WEB

Le Iene Website 21 Marzo 2020

In neanche dieci giorni oltre 252 richieste, corrispondenti a ben 4.122 video hot privati che molti di voi hanno ritrovato su siti porno e che avete chiesto di rimuovere. Di questi, più di un terzo sono già stati eliminati e per i rimanenti sono in corso le procedure di Takedown. 

 

Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Business Digital - P.Iva 0397688100

Sky Italia - P.IVA 04619241005

Video Integralehttps://www.iene.mediaset.it/2020/news/revenge-porn-rimuovere-video-porno-online_733377.shtml

TV-LUNA-e1436125311699.jpeg

TIZIANA CANTONE - LA VERITA'

SUL CELLULARE DI TIZIANA

TG TV Luna - 22 Giugno 2020

Dal Telegiornale di TV LIVa, Matilde Andolfo, con ospite in studio Maria Teresa Giglio, parlano delle nuove scoperte sulle perizie compiute durante le indagini sui dispositivi elettronici appartenuti a Tiziana Cantone.

 

 

Copyright © 2020 - TV Luna TV Luna Caserta S.r.l. - P.IVA 00416700615 - Linkhttp://www.tvluna.it/streaming/

Le-Iene-Logo.png

LE IENE & EMME TEAM

INSIEME PER BLOCCARE LA DIFFUSIONE DEI VIDEO E IL REVENGE PORN

Le Iene / Italia 1 - 3 Marzo 2020

Una ragazzina di 15 anni e il suo fidanzatino di 17 postano e vendono in Rete, per qualche euro, filmati hot casalinghi. Veronica Ruggeri li incontra per raccontare la loro storia e capire cosa si nasconde dietro a questo mondo creatosi in rete. Finalmente una dimostrazione reale di un caso seguito da Emme Team che ha visto il blocco dei video in Internet per fermare Revenge Porn e diffusioni non autorizzati.

 

Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Business Digital - P.Iva 0397688100

Video Integrale

https://www.iene.mediaset.it/video/video-chat-minorenni-famiglia_710075.shtml

TIZIANA CANTONE - EMME TEAM OFFRE BLOCCO GRATUITO CONTRO IL REVENGE PORN

Sky TG24 - 14 Febbraio 2020

Durante il Convegno dell'AMI a Napoli, viene presentato da Maria Teresa Giglio, madre di Tiziana Cantone, il servizio gratuito contro il Regen Porn, grazie al quale tutte le vittime potranno bloccare i video senza alcuna spesa.

 

Copyright © 2020 -  Sky international AG

Sky Italia - P.IVA 04619241005

Linkhttps://video.sky.it/news/cronaca/tiziana-cantone-team-offre-blocco-gratuito-revenge-porn/v575659.vid

tg24 logo.png

IL METODO EMME CONTRO IL REVENGE PORN

In Quanto Donne - Real Time - Dicembre 2019

La storia di Tiziana Cantone nel documentario "In quanto donne", Prodotto per Discovery Chanel e andato in onda su Real Time. Intervista con Maria Teresa Giglio, madre di Tiziana e l'Emme Team, sul metodo che permette il blocco dei video privati distribuiti in rete e l'identificazione dei responsabili.

Copyright © 2019 - Discovery Italia Srll

Discovery Network Europe

Linkhttps://it.dplay.com/realtime/in-quanto-donne/

1200px-Discovery_Real_Time_E.svg (1).png

IL METODO EMME A TG2 ITALIA

RAI 2 - 13 Novembre 2019

 

Maria Teresa Giglio, madre di Tiziana Cantone, spiega a TG2 Italia come il Metodo Emme, il sistema che permette l'individuazione dei file illegalmente distribuiti in rete, il loro blocco e l'individuazione dei responsabili ha potuto fermare la distribuzione dei video di sua figlia.

Copyright © 2019 - RAI RAdiotelevisione Italiana Spa

Link:http://www.tg2.rai.it/dl/tg2/rubriche/PublishingBlock-67bb251b-e10e-432d-9a39-b631877d7785.html

maxresdefault (1).jpg

MOGOL E IL METODO EMME

TG5 - 24 Novembre 2019

 

Il Metodo Emme scopre e blocca oltre 4,000 violazioni dei brani scritti da Mogol, provando di poter individuare qualsiasi tipo di file illegalmente distribuito in internet e individuarne i responsabili.

Copyright © 2019 - RTI S.p.A. Business Digital

Link: https://mediasetplay.mediaset.it/video/tg5/edizione-ore-1300-del-24-novembre_F309453601131001

LOGOTG5-min-1 (1).jpg

Sei un avvocato e vuoi aiutare i tuoi clienti Vittime del Web?

Vuoi dare un aiuto a chi non puo' difendersi?

Contattaci compilando il modulo selezionando: RICHIESTA CONTATTO.

Studi Legali Partners:

imageedit_110_8999363507.png
rodenhouse-law-group-grand-rapids-mi-law
logo GNAZI GOLD - trasparente.png
logo-vittorio-marinelli.png
CMORREALE_LOGO-removebg-preview.png
Logo Studio Legale Pescuma.jpg

Use of this Site is subject to express terms of use.

By using this site, you signify that you agree to be bound by the Universal Terms of Service.

2020 Emme Team and its Members © | Emme.Team Privacy Policy

All files and information contained in this Website are copyright by Emme Team and its Partners and may not be duplicated, copied, modified or adapted, in any way without our written permission. Our Website may contain our service marks or trademarks as well as those of our affiliates or other companies, in the form of words, graphics, and logos. Your use of our Website and Services does not constitute any right or license for you to use our service marks or trademarks, without the prior written permission. Our Content, as found within our Website is protected under United States and foreign copyrights. The copying, redistribution, use or publication by you of any such Content, is strictly prohibited. Your use of our Website and Services does not grant you any ownership rights to our Content. (Made in U.S.A.).

Emme Team

Copyright © 2021 OpenSource TM (G.P.L.)