IL CASO MARIO BIONDO

Mario Biondo, svolta nella morte del cameraman trovato impiccato:

«In casa non era solo»

 

Nella notte, tra il 29 e il 30 maggio 2013, quando Mario Biondo è morto, nel suo appartamento di Madrid c'era qualcun altro. Un cellulare si era collegato alla rete wifi. È l'ultimo capitolo del giallo sul cameraman palermitano, sposato con il volto noto della Tv spagnola Raquel Sanchez Silva e trovato impiccato a una libreria con un foulard. Dopo le indagini lacunose della autorità spagnole, che avevano chiuso il caso come un suicidio, le bugie della moglie interrogata dai pm di Palermo, i problemi di giurisdizione e una richiesta di archiviazione respinta dal gip, il fascicolo, adesso, è nelle mani della procura generale siciliana, che lo ha avocato. E la EMME TEAM, il pool di consulenti italo-americani che ha effettuato ancora accertamenti per conto della famiglia di Biondo, ha fornito agli inquirenti nuovi elementi che potrebbero essere decisivi. 

IL WIFI - Dallo studio dei profili social di Biondo e grazie ai sistemi di identificazioni degli indirizzi IP e delle attività internet, possibili negli Stati Uniti, i consulenti della famiglia hanno accertato che due smartphone avevano accesso alle pagine Facebook e Twitter della vittima e proprio tra il 29 ed il 30 Maggio 2013, sera della morte, controllavano le attività social del cameraman. Uno dei due cellulari inoltre sarebbe stato connesso al wifi dell'appartamento. La notte della morte Mario avrebbe usato Facebook per comunicare con i fratelli. Alle 00:48 uno dei due dispositivi scoperti dalla consulenza avrebbe agganciato il wifi e sarebbe dunque stato usato nell'appartamento, mentre il secondo smartphone sarebbe stato utilizzato nei dintorni dell'abitazione. Entrambi i dispositivi sarebbero stati nuovamente utilizzati in casa di Biondo alle 19 del 30 maggio, quando all'interno erano presenti le forze dell'ordine. Emme Team, su incarico della famiglia della vittima, assistita dall'avvocato Carmelita Morreale, sta lavorando per tracciare una mappa degli spostamenti fatti, tra il 29 ed il 30 maggio 2013, dai due dispositivi. Dalle verifiche è anche emerso che qualcuno, quella notte, ha usato la carta di credito del cameraman in un night, tra le 2:08 e le 2:53.

 

 

 

CHI E' EMME TEAM

 

EMME è specializzato nell'aiutare i proprietari del Diritto d'Autore a proteggere le loro opere e proprietà artistiche contro la PIRATERIA, nel monitoraggio della propria reputazione in rete con un servizio di WEB REPUTATIONnel fornire assistenza investigativa e legale alle VITTIME DEL WEB, nella lotta contro REVENGE PORN e PEDO-PORNOGRAFIA.

EMME è un trade mark statunitense sotto il quale studi legali e professioniali negli Stati Uniti d'America e in Europa, lavorano insieme per dare assistenza a tutti coloro che hanno bisogno di risultati immediati nell'ambito informatico e internet, un team che grazie alle leggi statunitensi è in grado di aiutare chiunque, specialmente chi non può permettersi di pagare esorbitanti spese legali.

 

EMME non è una società italiana, è un marchio creato per aiutare chi ha bisogno.

Grazie a software e metodi di ricerca avanzati, il team è  in grado di individuare le violazioni in rete, bloccando siti internet illegali e perseguire legalmente i colpevoli, proteggendo i suoi Clienti dalla Violazione del Diritto d'Autore, Distribuzione non autorizzata di Materiale e Revenge Porn. EMME è un metodo gestito da C.N. Attorney in Law negli Stati Uniti d'America.

imageedit_5_4724559345.png

COMPILA IL MODULO

E PARTECIPA ALLA CAUSA PER IL RISARCIMENTO

CLICCA E SCOPRI COME

MADIcomunicazione_concorso-rieti_logo-il

MARIO BIONDO - STORIE ITALIANE PARTE 1                                                                      7 APRILE 2021

Copyright © 2021 - RAI RAdiotelevisione Italiana Spa                                                                                                          

Link: https://www.raiplay.it/video/2020/09/Storie-italiane-e381cb55-9577-4155-90bf-0e8c356884f5.html

MARIO BIONDO - STORIE ITALIANE PARTE 2                                                                      7 APRILE 2021

Copyright © 2021 - RAI RAdiotelevisione Italiana Spa                                                                                                          

Link: https://www.raiplay.it/video/2020/09/Storie-italiane-e381cb55-9577-4155-90bf-0e8c356884f5.html

 

MARIO BIONDO - TG5 ORE 20.00                                                                                       10 APRILE 2021

MARIO BIONDO - TG5 ORE 20.00                                                                                         6 APRILE 2021

imageedit_69_8825100906.png
ansa-logo.jpg
imageedit_110_9255977183.png
corriere-del-mezzogiorno-2.jpg
logo.png
logo-ilsicilia.png
viagginews_logolittle-370x74.png
logo (1).png
ragusa_news.jpg
ilriformista-amp@2x.png
logo-tsp-full-white.png
logo-donnapress-black-300x51.png
juorno-it-logo.png
logo (2).png

MARIO BIONDO - TG5 ORE 13.00                                                                                         6 APRILE 2021

Copyright © 2021 - RTI S.p.A. Business Digital

Link: https://mediasetplay.mediaset.it/video/tg5/edizione-ore-1300-del-24-novembre_F309453601131001

MARIO BIONDO - TG3                                                                                                           6 APRILE 2021

Copyright © 2021 - RAI RAdiotelevisione Italiana Spa                                                                                                          

Link: https://www.raiplay.it/video/2020/09/Storie-italiane-e381cb55-9577-4155-90bf-0e8c356884f5.html

La_Repubblica_logo_black.png

 

 

Mario Biondo non era solo quando morì, svolta nel caso del cameraman trovato impiccato in Spagna

Un team di consulenti Usa deposita analisi sul traffico della rete Wifi

 

Potrebbe essere vicino a una svolta il giallo sulla morte di Mario Biondo, il cameraman palermitano trovato impiccato nella sua casa di Madrid nel 2013. Il caso, dopo la richiesta di archiviazione della Procura di Palermo, è stato avocato dalla Procura generale che, come i familiari della vittima, non crede alla tesi del suicidio. Agli atti del fascicolo da oggi si aggiunge la consulenza di EMME TEAM, un gruppo di legali e paralegali italo-americani incaricato di svolgere indagini difensive per conto della famiglia di Mario.

Dal lavoro dei tecnici, esperti di reati consumati sul web, emergerebbe che Biondo, contrariamente a quanto ritenuto finora, al momento della morte non era solo in casa e che qualcuno ha usato la sua carta di credito in un night di Madrid, poco distante dalla sua abitazione, tra le 2:08 e le 2:53 del mattino, quindi dopo il decesso. Sposato con la conduttrice Raquel Sanchez Silva, presentatrice della versione spagnola de "L'Isola de famosi", il giovane fu trovato impiccato ad una libreria di casa. All'epoca nessuna indagine fu svolta dalle autorità spagnole che da subito parlarono di suicidio.

La Procura di Palermo aprì però una indagine per omicidio e, tramite rogatoria, sentì diversi testimoni tra cui la moglie della vittima . Non avendo individuato elementi utili a proseguire l'inchiesta, chiese l'archiviazione. Una scelta non condivisa dalla Procura generale che ha avocato il caso e disposto la riesumazione del corpo. Troppi, secondo i magistrati, i lati ancora oscuri della vicenda. Dal doppio segno di stretta sul collo del cameraman, alle contusioni trovate sulla fronte di Biondo. Infine, la scena del crimine. I consulenti della famiglia, che da sempre sostiene la tesi dell'omicidio, ritengono sia impossibile che gli oggetti esposti sulla libreria siano rimasti al loro posto, come si evince dalle foto scattate dopo il ritrovamento.

Lo strangolamento provoca spasmi che i tecnici hanno paragonato ai movimenti derivanti da un sisma, quindi sarebbe inspiegabile il fatto che le due piume poggiate su una mensola non siano cadute. Il team di consulenti italo-americani, che ha effettuato i nuovi accertamenti per conto della famiglia, dallo studio dei profili social di Biondo e grazie ai sistemi di identificazioni degli indirizzi Ip e delle attività internet, ha accertato che due smartphone avevano avuto accesso alle pagine Facebook e Twitter della vittima e proprio tra il 29 ed il 30 maggio 2013, sera della morte, controllavano le attività social del cameraman. Uno dei due cellulari inoltre sarebbe stato connesso al wi-fi dell'appartamento. Alle 00:48 uno dei due dispositivi scoperti dalla consulenza avrebbe agganciato il wifi e sarebbe dunque stato usato nell'appartamento mentre il secondo sarebbe stato utilizzato nei dintorni dell'abitazione.

Entrambi i dispositivi sarebbero stati nuovamente utilizzati in casa di Biondo alle 19 del 30 maggio, quando dentro erano presenti ancora le forze dell'ordine che avevano trovato il cadavere. Il lavoro del team di consulenti si svolge essenzialmente negli Usa dove si trovano i server dei social più diffusi. Emme Team è un marchio libero di cui fanno parte 16 studi legali e 20 professionali, un pool che in casi particolari lavora anche pro bono e che fornisce consulenze giuridiche e investigazioni private. Solo in Italia ha risolto o contribuito a risolvere 926 casi.

ansa-logo.jpg
today.png
espana diario.png
look.png
timepost.jpg
Emme Team

Sei un avvocato e vuoi aiutare i tuoi clienti Vittime del Web?

Vuoi dare un aiuto a chi non puo' difendersi?

Contattaci compilando il modulo selezionando: RICHIESTA CONTATTO.

Studi Legali Partners:

imageedit_3_4538250249.png
Logo Studio Legale Pescuma.jpg

Use of this Site is subject to express terms of use.

By using this site, you signify that you agree to be bound by the Universal Terms of Service.

2020 Emme Team and its Members © | Emme.Team Privacy Policy

All files and information contained in this Website are copyright by Emme Team and its Partners and may not be duplicated, copied, modified or adapted, in any way without our written permission. Our Website may contain our service marks or trademarks as well as those of our affiliates or other companies, in the form of words, graphics, and logos. Your use of our Website and Services does not constitute any right or license for you to use our service marks or trademarks, without the prior written permission. Our Content, as found within our Website is protected under United States and foreign copyrights. The copying, redistribution, use or publication by you of any such Content, is strictly prohibited. Your use of our Website and Services does not grant you any ownership rights to our Content. (Made in U.S.A.).

                                  © 2021 OpenSource TM (G.P.L.) 

Consulting and Security
D.M.C.A. - Publishing Security Systems