Emme Team
imageedit_110_8999363507.png

 

 

 

CHI E' EMME TEAM

 

EMME è specializzato nell'aiutare i proprietari del Diritto d'Autore a proteggere le loro opere e proprietà artistiche contro la PIRATERIA, nel monitoraggio della propria reputazione in rete con un servizio di WEB REPUTATIONnel fornire assistenza investigativa e legale alle VITTIME DEL WEB, nella lotta contro REVENGE PORN e PEDO-PORNOGRAFIA.

EMME è un trade mark statunitense sotto il quale studi legali e professioniali negli Stati Uniti d'America e in Europa, lavorano insieme per dare assistenza a tutti coloro che hanno bisogno di risultati immediati nell'ambito informatico e internet, un team che grazie alle leggi statunitensi è in grado di aiutare chiunque, specialmente chi non può permettersi di pagare esorbitanti spese legali.

 

EMME non è una società italiana, è un marchio creato per aiutare chi ha bisogno.

imageedit_5_4724559345.png

COMPILA IL MODULO

E PARTECIPA ALLA CAUSA PER IL RISARCIMENTO

CLICCA E SCOPRI COME

EMME TEAM & IL CASO SARA SCIMMI

 

Linkhttps://youtu.be/sUdkSHNcDyICopyright © RTV38

 

1 OTTOBRE 2021

 

E' stata anticipata poco fa una notizia che confermiamo. Emme Team lavora sul Caso Scimmi, nell'aiutare la famiglia a scoprire la verità. Un saluto caro alla sorella di Sara, Giulia Scimmi e ai suoi genitori.

Riportiamo integralmente l'articolo uscito poco fa su GoNews.it, in modo che tutti possano essere aggiornati su quanto scoperto:

 

 

MORTE SARA SCIMMI

CONSULENTI ITALO-AMERICANI IDENTIFICANO L'AUTO MISTERIOSA

C'e' un'importantissima svolta per quanto riguarda il caso della morte di Sara Scimmi, la 19enne scomparsa nella notte del 9 settembre 2017 dopo essere stata travolta lungo la 429 a Castelfiorentino dopo essere uscita dalla discoteca Kaleido. La notizia è in esclusiva per gonews.it: è stata individuata l'auto che nelle previsioni dell'accusa avrebbe avuto un ruolo fondamentale nella morte della giovane castellana. Se l'unico processo penale ancora aperto, quello legato alle responsabilità del camionista Milko Morelli, si è concluso in primo grado con la sua assoluzione (si attende una data per la prima udienza di appello), ci sono novità che potrebbero riaprire le indagini per l'omicidio colposo. Ricordiamo che il procedimento era stato archiviato, ma la sentenza di primo grado aveva dato un chiaro segnale, ossia che il camionista è assolto da omicidio stradale perché qualcuno 16 secondi prima colpisce la povera Sara. Lei sarebbe già morta, colpita da un altro mezzo. Ma quale?

L'identificazione dell'auto incriminata non è stata possibile a pieno in tutti questi anni nonostante le immagini delle telecamere di videosorveglianza del distributore poco lontano dalla scena del delitto. Si è parlato di una Polo, di una Golf, di un'Audi A3, ma senza certezze non è possibile portare l'elemento come prova.

I familiari di Sara Scimmi si sono dunque rivolti al gruppo di legali e consulenti italo-americani Emme Team. In passato questi esperti si sono occupati di casi finiti alla ribalta nazionale, come la morte di Tiziana Cantone, vittima di revenge porn, il mistero di Mario Biondo, cameraman palermitano trovato morto a Madrid e su cui la famiglia continua a chiedere giustizia, o ancora il caso Sara Aiello, ripresa in video mentre moriva. Ebbene, il team ha acquisito dai legali Carlo Presutti Cioni e Vanessa Daini il materiale delle indagini ed è riuscito con tecnologie avanzate a ripulire il video dai disturbi e riprocessarlo in alta definizione.

Il team ha provveduto a far rilevare misurazioni e distanze sul luogo, ottenendo un'accurata valutazione sulle dimensioni del veicolo. Sommando queste informazioni assieme alla particolare tipologia dei fari e ai calcoli della prospettiva lineare, rispetto all’inquadratura della camera che ha ripreso il passaggio della vettura, è stato possibile finalmente risalire al modello del veicolo. Una prova importantissima che potrebbe essere usata per chiedere la riapertura delle indagini. Il prossimo passo è quello della perizia sullo smartphone che era in uso a Sara Scimmi.

C'è ancora molta strada da fare per scoprire quanto realmente accaduto nella notte, ma l'aiuto delle tecnologie all'avanguardia ha già chiarito un mistero irrisolto finora.

Leggi questo articolo su: https://www.gonews.it/2021/10/01/morte-sara-scimmi-identificata-auto-castelfiorentino/

Copyright © gonews.it

Emme Team
Emme Team
Emme Team
rtv38.png
Emme Team
Emme Team


Leggi questo articolo su: https://www.gonews.it/2021/10/01/sara-scimmi-intervista-antonio-scimmi/
Copyright © gonews.it

scimmi 003.jpg
download-removebg-preview (1).png
Emme Team
Emme Team
Emme Team

"Quando c'è stata l'assoluzione dell'unico indagato per la morte di mia sorella Sara, dicendo che un veicolo aveva già procurato il suo investimento, i magistrati però non hanno poi cercato chi l'ha uccisa. Per questo chiediamo alla procura della Repubblica di Firenze di riaprire le indagini". Lo afferma Giulia Scimmi, sorella di Sara, la 19enne trovata morta lungo la strada 429 a Castelfiorentino la notte del 9 settembre 2017. Giulia Scimmi lo afferma commentando gli esiti degli accertamenti condotti da un team privato di legali e consulenti italo-statunitense i quali avrebbero individuato da un nuovo esame delle immagini delle telecamere la presenza di un'auto in movimento sulla strada. "Noi abbiamo cercato tutti i periti possibili per arrivare alla verità - prosegue Giulia Scimmi - e siamo entrati in contatto con questo team a cui altre famiglie si erano rivolte in passato ottenendo dei risultati. 

Emme Team

 Adesso ci forniranno una perizia da far valutare alla magistratura italiana e andrà a sommarsi alle altre con cui ormai da mesi chiediamo la riapertura del caso. Sono quattro anni che la mia famiglia affida accertamenti a esperti e non sappiamo più come fare per far riaprire il caso. Vogliamo sapere chi uccise mia sorella".

Emme Team
Emme Team
Emme Team
Emme Team

 

 

 

 

 

La famiglia Scimmi: In un video un'auto mai presa in considerazione


La richiesta di riapertura del caso si accompagna al commento a seguito degli esiti di accertamenti condotti privatamente da alcuni legali e consulenti che, visionando le immagini registrate dalle telecamere di videosorveglianza della zona dove Sara è morta, avrebbero notato un'automobile mai presa in considerazione prima.

 

Questo è stato grazie alla ripulitura delle immagini notturne. Giulia Scimmi spiega quindi che la ricerca di periti per arrivare alla verità è stata certosina, tanto più che la famiglia è entrata in contatto "con questo team a cui altre famiglie si erano rivolte in passato ottenendo dei risultati".

I legali in attesa di una nuova perizia sul cellulare di Sara.


La stessa squadra di esperti fornirà alla famiglia Scimmi una perizia da sottoporre alla magistratura che si sommerà alle altre con le cui deposizioni aveva già chiesto la riapertura del caso. Giulia chiede che dopo quattro anni dall'accaduto, finalmente si scopra chi ha ucciso sua sorella. I legali difensori Carlo Presutti Cioni e Vanessa Daini hanno spiegato che la squadra di esperti sarebbe riuscita anche a risalire al modello dell'automobile che compare in video. Il team ha infine chiosato dicendo di star verificando "quanto fatto fino a oggi per scoprire le dinamiche di quanto realmente accaduto quella notte". Prossimamente verrà effettuata una perizia sul cellulare di Sara.

https://www.fanpage.it/attualita/la-famiglia-di-sara-scimmi-investita-e-uccisa-nel-video-ce-unauto-riaprite-le-indagini/

Nuova perizia: ora spunta un’auto

 

02 OTTOBRE 2021

CASTELFIORENTINO. 

 

I parenti di Sara Scimmi, la ragazza trovata senza vita sulla 429 la notte del 9 settembre 2017 con segni di investimento, hanno deciso di rivolgersi a Emme Team, un gruppo di legali e consulenti italo-americani che si stanno occupando di molti altri casi irrisolti. Questo perché la famiglia vuol fare chiarezza sulle circostanze della morte della giovane.

I professionisti hanno acquisito i video di quella tragica notte, che sono stati registrati dalle telecamere di sorveglianza della zona, «dove compare un’auto che potrebbe essere coinvolta nella tragica morte della ragazza – spiegano in una nota – ma che fino ad oggi le perizie effettuate non erano state in grado di identificare».


Emme Team ha fatto ripulire l’immagine, «portando il video a livelli di qualità superiori rispetto all’originale e ha provveduto a far rilevare misurazioni e distanze sul luogo, ottenendo in tal modo un’accurata valutazione sulle dimensioni del veicolo – si spiega ancora – Queste nuove informazioni, insieme alla particolare tipologia dei fari e ai calcoli della prospettiva lineare, rispetto all’inquadratura della camera che ha ripreso il passaggio della vettura, hanno consentito finalmente di risalire al modello del veicolo».

Nel frattempo, in attesa di poter eseguire una perizia sullo smartphone che usava Sara Scimmi, il gruppo sta verificando «quanto è stato fatto ad oggi, per aiutare la famiglia della vittima e i loro legali, l’avvocato Presutti Cioni e l’avvocato Vanessa Daini, a scoprire le dinamiche di quanto realmente accaduto quella notte».

«C’è stata l’assoluzione dell’unico indagato per la morte di mia sorella dicendo che un mezzo l’aveva già investita – spiega la sorella Giulia – ora noi chiediamo alla procura della Repubblica di Firenze di riaprire le indagini». «Noi ci siamo affidati a questo gruppo a cui altre famiglie si erano rivolte in passato – spiega ancora – la loro perizia sarà da far valutare alla magistratura».E conclude : «Vogliamo sapere chi uccise mia sorella».

​Copyright © 2021 Il Tirreno

Linkhttps://iltirreno.gelocal.it/empoli/cronaca/2021/10/02/news/nuova-perizia-ora-spunta-un-auto-1.40768164

iltirreno-removebg-preview (1).png
PwZu-_7x_400x400.jpg

​Copyright © 2021ANSA

Link: https://www.youtube.com/watch?v=UocNMF5i58M

sussidiario.jpg
firenzepost-4412aae4.webp
150xNxlogo.png.pagespeed.ic.QFzywzMUqB.webp
logo_controradio_306_bianco.png

Sei un avvocato e vuoi aiutare i tuoi clienti Vittime del Web?

Vuoi dare un aiuto a chi non puo' difendersi?

Contattaci compilando il modulo selezionando: RICHIESTA CONTATTO.

Studi Legali Partners:

imageedit_110_8999363507.png
rodenhouse-law-group-grand-rapids-mi-law
logo GNAZI GOLD - trasparente.png
logo-vittorio-marinelli.png
CMORREALE_LOGO-removebg-preview.png
Logo Studio Legale Pescuma.jpg

Use of this Site is subject to express terms of use.

By using this site, you signify that you agree to be bound by the Universal Terms of Service.

2020 Emme Team and its Members © | Emme.Team Privacy Policy

All files and information contained in this Website are copyright by Emme Team and its Partners and may not be duplicated, copied, modified or adapted, in any way without our written permission. Our Website may contain our service marks or trademarks as well as those of our affiliates or other companies, in the form of words, graphics, and logos. Your use of our Website and Services does not constitute any right or license for you to use our service marks or trademarks, without the prior written permission. Our Content, as found within our Website is protected under United States and foreign copyrights. The copying, redistribution, use or publication by you of any such Content, is strictly prohibited. Your use of our Website and Services does not grant you any ownership rights to our Content. (Made in U.S.A.).

Emme Team

Copyright © 2021 OpenSource TM (G.P.L.)